Pagine    Articoli    Prodotti    Forum    Cerca  
Nickname

Password


Non sei registrato?
Registrati a GPI qui!

Puoi anche attivare un vecchio utente GPI e chiedere una nuova password.
I Team

Mappa Team
I nostri utenti

Mappa Utenti

   Mentre programmo...

Pubblicato da Sebastiano Mandalá il 2012-05-03 20:31:14
Categoria: blog personale
Tags: Unity, haxe, Flash, c#, actionscript



Cosa è un Minimum Viable Product
2013-03-26 19:59:56

Avrete notato sicuramente questa esplosione, soprattutto nel campo indie, di early stage access ad un prodotto perfino ancora lontano dalla versiona alpha. In realtà questo non è solo un modo (intelligente) per assicurarsi dei fondi per lo sviluppo, ma è anche un ottimo modo per avere subito feedback dagli utenti.

Avere immediatamente feedback dagli utenti per provare le proprie "ipotesi" è una strategia matura e vincente e pian piano sta finalmente prendendo il posto della inutile e puerile visione del proprio prodotto come unico elemento che rivoluzionerà il mercato e quindi bisognoso di assoluta segretezza. Purtroppo però ancora oggi questa mentalità non è applicapile a molti prodotti triple A a causa delle varie licenze ed è questo un motivo in più per cui non ho la benchè minima intenzione di tornare a lavorare su prodotti triple A.

Al lavoro al momento siamo occupati a creare il primo MVP (Minimum Viable Product) di Robocraft. Ma cosa è un MVP?

Lo scopo del MVP è quello di creare una versione del gioco testabile (e quindi che non abbia bug critici) che abbia però il minimo di feature necessarie per avere feedback dagli utenti su una specifica parte del gioco. Si possono fare per esempio MVP solo per testare se l'input di un gioco mobile è abbastanza user friendly.

MVP possono essere associate a MMF (Minimum Markeatlabe Feature). Una MMF viene cosi definita: 

"The key to phased delivery is identifying minimum marketable features. A minimum marketable feature is the smallest possible set of functionality that, by itself, has value in the marketplace. You could release your software with just one of these features and you would see some benefit."

MVP vengono quindi create per permettere agli utenti di testare nuove MMF e per raccogliere feedback. Il loop per la creazione di un prodotto lean consiste infatti nel: Creare una ipotesi (questo piacerà agli utenti), Formalizzare una MMF, creare un MVP, darlo in pasto agli utenti, raccogliere feedback e ricominciare (creare una nuova ipotesi e cambiare la precedente se qualcosa non ha funzionato).

Tutti questi processi sono formalizzati in parecchi libri, ma nascono da una unica filosofia, la filosofia di produzione Lean. Tra questi libri, come precedentemente menzionato, per ora sto leggendo The Lean Startup. Se non lo avete ancora cominciato a leggere, fatelo!

 

 

Leggendo questo libro vi renderete conto che gli MVP non sono l'unico modo per raccogliere feedback dagli utenti, ma ne esistono altri e l'intera metodologia si può applicare su qualsiasi mercato/prodotto. 

 


Preparativi per il primo esperimento
2013-03-22 09:29:42

Oggi abbiamo (giustamente) deciso che la mossa di aprire una pagina fb e twitter era un pò prematura. In realtà l'avevamo aperta come parte del primo esperimento, ma abbiamo deciso che fino a quando non saremo pronti a costruire la community del gioco è inutile tenerle aperte. Comunque ciò avverà presto, nelle prossime settimane.

Per ora ci stiamo concentrando sui nostri primi due esperimenti. Il primo è già partito, ovvero come già accennato in precedenza, stiamo verificando che il nome robocraft e l'idea del gioco attiri abbastanza interesse usando google ads.

In pratica valuteremo il numero di impressioni e il numero di click se la ratio è abbastanza buona significa che la curiosità c'è.

Inoltre tracceremo quante persone cliccheranno sul download del gioco, anche se per ora non si può scaricare nulla :D.

La settimana prossima inizieremo user test interni, equivale più o meno al "get out of the building and talk with the customers". Siccome ci viene un pò scomodo portare un laptop fuori dall'ufficio, inviteremo amici a giocare il gioco in ufficio.

Raccoglieremo i feedback e cominceremo ad iterare su quelli. In particolare ci interessa sapere se la fase di editing delle macchine è abbastanza user-friendly.

A differenza del nostro concorrente principale, raw-bots, la nostra fase di editing deve essere a prova di idiota.

L'esperimento successivo sarà quello di andare online per capire se il solo costruire e andare in giro con la propria creazione è una esperienza abbastanza divertente.

Per fare ciò misureremo le attività del giocatore tramite eventi di Business Intelligence. Da notare che abbiamo deciso di non fare giocare il giocatore se decide di non spedire dati (anonimi) ai nostri server.

Ovviamente queste prime release ci servono per raccogliere dati, non certo per dare una esperienza di gioco completa al giocatore.

A questo punto avremo ovviamente il sito online, ma cominceremo a costruire la community solo dopo che i dati raccolti si mostreranno positivi e ciò potrebbe comportare ulteriori iterazioni sul prodotto.

 


Lean startup and Robocraft
2013-03-21 11:49:55

Come già annunciato, al lavoro sto per ora lavorando a questo prodotto chiamato Robocraft.

In realtà robocraft è in produzione da più di un anno, ma questo è un segreto che sto svelando solo alla comunity di GPI....non posso dire molto di più se non che il frutto di questo anno tumultuoso si tramuterà in un prodotto totalmente indie!

Come sapete io lavoro per la Climax, ma le cose dovrebbero cambiare a breve. Io e un gruppo di miei colleghi abbiamo infatti deciso di andarcene dalla Climax e fondare una compagnia indipendente.

Per noi però indipendente significa anche essere altamente professionali, abituati ad un passato di ferrea produzione con publisher non può essere altrimenti.

Ma la cosa più eccitante è in realtà il modo con cui affronteremo la produzione di robocraft: useremo le metedologie spiegate nel test "The Lean Startup". Come le metodologie Lean, una lean startup itera sul proprio prodotto fin dagli stadi più primordiali, sperimentando immediatamente e pubblicamente analizzando i feedback dei customers.

Tutte le ipotesi che noi abbiamo costruito sul prodotto possono cambiare radicalmente o essere confermate a secondo della risposta dei nostri clienti.

Il gioco verra cambiato e ripubblicato in continuazione fino a quando non sarà completamente costruito su misura dei nostri utenti.

Per questo in poche settimane rilasceremo la prima early pre pre pre alpha, praticamente un prodotto lontanissimo da quello finale, ma che ci darà già modo di testare le nostre ipotesi.

Tutto questo si fa tramite "esperimenti"...addirittura il nostro primo esperimento sarà quello di testare il nome del gioco.

Per questo abbiamo creato una inserzione google ads solo allo scopo di capire quante persone sono interessante a cliccare su una pubblicità che parla di un gioco di nome "RoboCraft".

Nei prossimo giorni vi terrò informati sui risultati degli esperimenti e su come si evolverà robocraft.

 


Campagne crowfunding

Just One Line
Siamo presenti su

     
Copyright ©2016 - Manifesto - Privacy - Termini di Servizio - Community - Collaboratori - Contattaci